8 tinture per capelli alla prova: queste le meno ”tossiche”

Il test del Salvagente in edicola questa settimana, acquistabile on line.

Marilena Sacco
C’è la tinta simpatica, che dopo solo pochi giorni è già scomparsa senza lasciare traccia come l’inchiostro degli scherzi carnevaleschi.

C’è quella che strapazza i capelli, alla fine colorati sì, ma ruvidi come la stoppa. Oppure quella

 

talmente scomoda da stendere sulla chioma che fa imbrattare sanitari e braccia. Insomma, tra le tinture fai-da-te le differenze non mancano, come ha scoperto l’inchiesta del Salvagente in edicola questa settimana e acquistabile in Pdf a un euro nel nostro negozio virtuale.
Il nostro settimanale ha infatti testato 8 tra le più diffuse tinte per capelli in Italia (di seguito la tabella). Rivelando che anche nella formulazione c’è da scegliere, sebbene una certa dose di chimica sia inevitabile.

Bionde o castane: ecco il test

Nella scelta le variabili sono di due macrocategorie. Da un canto c’è la lista delle prestazioni che rendono la tinta ideale, dall’altro c’è la parte insondabile dall’utilizzatrice, vale a dire la qualità e la quantità delle sostanze chimiche segnalate come potenzialmente nocive.
Divise tra bionde e castane, le volontarie si sono prestate al test condotto nei laboratori francesi dell’Istituto nazionale del consumo mensile. E hanno riferito della prima parte della valutazione: dell’efficacia della tintura nel coprire i capelli bianchi e di quella nel mantenere la stessa intensità di colore per almeno 3 settimane, quando la crescita dei capelli impone un nuovo trattamento. E ancora, della sensazione provata durante la posa, che dura di solito attorno ai 45 minuti e può provocare prurito, bruciore o, nei casi gravi, reazioni allergiche.
A completamento dell’esame, gli esperti in cosmesi hanno vagliato la formulazione delle misture, allo scopo di evidenziare la presenza delle sostanze chimiche potenzialmente sensibilizzanti o tossiche.

Meno chimica

Gli effetti nocivi delle tinture per capelli sono un tema noto ma ancora molto dibattuto: le segnalazioni di reazioni avverse si ripetono senza tregua ma finora non si è trovata un’alternativa valida agli additivi chimici pericolosi, come la resorcina, il fissativo che consente ai pigmenti di legarsi al capello, i composti alogenoorganici, aggiunti come conservanti, e le ammine aromatiche.
Tra queste ultime, la più citata è la parafenilendiamina (Ppd), causa di numerosi casi di allergie e dermatiti, e per questo ammessa fino al limite del 2%.
Secondo i numerosi studi scientifici che la riguardano, la Ppd (e gli altri composti della famiglia delle ammine aromatiche) è efficace perché penetra nel fusto e nel follicolo del capello, lega le proteine e forma rapidamente polimeri in presenza di un agente ossidante. Le stesse proprietà che la rendono pericolosa. La reazione allergica da contatto può essere di varia entità. All’inizio può presentarsi come una dermatite al viso o all’attaccatura dei capelli, ma può degenerare in manifestazioni più gravi.

Tinte per capelli: il test su 8 prodotti

Il Salvagente ha testato 8 tinture per capelli tanto dal punto di vista degli effetti sulla cute e della tollerabilità che da quelli della resa sui capelli.
Sul nostro quotidiano on line anticipiamo le valutazioni tossicologiche; mentre i giudizi sul grado di copertura, sulla tenuta del colore, sulla facilità d’uso e d’eliminazione sono pubblicati sul numero in edicola domani.

Herbatint – Gel colorante permanente
Colore n. 4 castano mogano
Prezzo: 11 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: buona
Tolleranza: buona
Valutazione tossicologica: accettabile

L’Oréal Paris – Excell 10’
Colore n. 9 biondo chiarissimo
Prezzo: 12 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: ottima
Tolleranza: buona
Valutazione tossicologica: sconsigliata

Garnier – Belle Color
Colore n. 51 mogano scuro
Prezzo: 7 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: media
Tolleranza: media
Valutazione tossicologica: sconsigliata

Herbatint – Gel colorante permanente
Colore n. 8 biondo chiaro
Prezzo: 11 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: media
Tolleranza: buona
Valutazione tossicologica: sconsigliata

Garnier – Belle Color
Colore n. 2 biondo naturale
Prezzo: 8 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: media
Tolleranza: buona
Valutazione tossicologica: sconsigliata

L’Oréal Paris – Excellence crème pro-keratina
Colore n. 4.54 castano mogano ramato
Prezzo: 10 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: buona
Tolleranza: media
Valutazione tossicologica: fortemente sconsigliata

L’Oréal Paris – Excellence crème pro-kératine
Colore n. 9.3 biondo chiarissimo dorato
Prezzo: 10 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: buona
Tolleranza: media
Valutazione tossicologica: fortemente sconsigliata

Sanotint – Tinta per capelli
Colore n. 19 biondo molto chiaro
Prezzo: 12 euro
Condizione dei capelli dopo la tintura: buona
Tolleranza: media
Valutazione tossicologica: fortemente sconsigliata

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: