Carte d’identità

Cinque anni fa quando fui una delle prime a Parma a fare la carta di identità digitale mi sentii quasi all’avanguardia. Oggi durante la mia pausa pranzo sono andata a fare il rinnovo. Mi si dice che il rinnovo non consiste nella sovrastampa della proroga sulla vecchia tessera, ma nella consegna di un foglio A4 del Ministero degli interni da esibire in allegato alla carta scaduta. Dunque secondo il Ministero degli Interni io devo girarmi l’Europa con un foglio di carta ripiegato nel portafoglio che prima o poi si sgualcirà!? E se anche in doppia lingua, vogliamo considerare che qualcuno da qualche parte potrebbe non saper leggere l’inglese? e poi un pezzo di carta che razza di documento è!? Sentendosi accusata l’impiegata di turno si difende dicendo che non è colpa sua (frase che mi tocca sempre il sistema nervoso).

Rispondo. Lo so ma nessuno di voi ha mai pensato di segnalare ad un funzionario o magari al ministero che questa è un grandissimo disservizio non che spreco di risorse? Il problema è che le tessere sono stampate a caldo e dopo la prima stampa non è più possibile manipolarle.
Perché nessuno me lo ha detto 5 anni fa? Perché il comune ci ha fatto investire in questo senso se poi devo tornare indietro? Perché ho speso la prima volta per evitare di sprecare qualche cm cubo di carta se ora mi devo ritrovare tra le mani un A4? Rifiutandomi di andare in giro con un foglio di carta che certifica la mia identità, ho dichiarato il deterioramento della tessera per averne una nuova con scadenza 2019, pagando 25 euro! Candidamente l’impiegata dice “Speriamo che in 10 anni le cose cambino”. Replico nel 2009 le cose dovrebbero cambiare in un’ora, 10 anni sono un’era preistorica! Facendo un giro di telefonate ho scoperto che molti amici dopo aver ricevuto questo foglio sostitutivo della carta di identità hanno poi richiesto di fare quella cartacea, vecchio stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: