“REALIZZAZIONE DI ADEGUAMENTO IMPIANTI DELL’EX ASILO SAN MARCO”

L’anno duemilaundici, il giorno ……., del mese di ………., presso la residenza del comune intestato, nell’ufficio di segreteria.

Avanti a me Dott.ssa Simona Cipollini, segretario del Comune di Artena, autorizzato a ricevere gli atti del Comune, senza l’assistenza di testimoni per avervi i signori intervenuti, d’accordo fra loro e con il mio consenso, espressamente dichiarato di rinunciarvi, sono personalmente comparsi:…..

Leggi il seguito

Luminarie natalizie: affidamento fornitura ed impiego di spesa (7000 euro di noleggio)

Invece del noleggio delle luminarie, compravano:

Tubo Luminoso Natalizio 45 Metri Disponibile Rosso, Blu, Verde, Bianco  a 28 euro (al privato)

7000/28 = 250 rotoli da dare GRATUITAMENTE ai commercianti e associazioni ????


LA DELIBERA

Il responsabile del servizio:

Vista la deliberazione di C.C. n. 71 del 31.10.1997, esecutiva, con la quale si è approvato il  “Regolamento di Contabilità”;

Visto l’art. 21 del regolamento comunale sull’ordinamento generale degli uffici e dei servizi adottato con atto G. C. n. 264 del 25.6.1998, esecutivo,  e successive modifiche ed integrazioni;Viste le deliberazioni di G.C. n. 86/2004, n. 28, n. 104 e n. 263 del 2005,  esecutive, con le quali  si è rideterminata la dotazione organica del personale dipendente;
Vista la deliberazione di C.C. n. 76 del  23.12.2010 avente per oggetto: “Approvazione bilancio di previsione 2011, Pluriennale 2011/2013 Relazione Previsionale e Programmatica 2011/2013”, dichiarata immediatamente eseguibile;
Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista e richiamata la Delibera di Giunta Comunale n.180 del 06/12/2011 con la quale si autorizzano l’incremento delle risorse finalizzate al finanziamento di attività connesse alle manifestazioni culturali inserite nel programma dei festeggiamenti natalizi (noleggio luminarie) mediante prelievo dal fondo di riserva del medesimo bilancio;

Leggi il seguito

Si puo fare! Salva la prima casa, batosta sulle seconde

Savona – Il Sindaco della città decide di togliere l’ICI sulla prima casa.
La manovra lacrime e sangue del Governo Monti toglierà al Comune di Savona altri due milioni di euro (1,9 secondo i calcoli), e questo a conti fatti porterà i milioni in meno del prossimo bilancio 2012 a 10 (erano meno 8 fino a pochi giorni fa).
Un quadro ancora più tragico che Palazzo Sisto sta valutando con angoscia perché se già prima i vari assessorati dovevano prepararsi ad una rigidissima cura dimagrante, con fondi quasi azzerati per i settori non primari (quartieri-decentramento, turismo, commercio e politiche giovanili), a questo punto la dieta totale rischia di coinvolgere (ancora di più del previsto) quei settori che invece sono primari e assai vitali per il Comune, come le politiche sociali, la pulizia stradale, la qualità urbana, i lavori pubblici e altro ancora.

Leggi il seguito