Cibi avariati in mense e ospedali

Scoperta truffa. Arrestati funzionari Asl e amministratori pubblici

Napoli, cibi avariati in mense e ospedali
Cibi avariati nelle mense dei bambini o degli ospedali. Sono sei le misure cautelari eseguite stamattina a Napoli dai Carabinieri del Comando Provinciale e del Gruppo Tutela, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla sezione “Reati contro la Pubblica Amministrazione” della Procura di Napoli. Le misure sono scattate nei confronti di imprenditori, dirigenti sanitari e ospedalieri, funzionari dell’Asl e amministratori locali: oltre alle misure cautelari sono state eseguite anche 53 perquisizioni e circa una cinquantina sono gli indagati. L’accusa: la costituzione di una maxi associazione a delinquere che, sin dal 2009, ha perpetrato tutta una serie di reati contro la pubblica amministrazione, nell’ ambito della fornitura a mense scolastiche e ospedaliere. Tra le misure cautelari eseguite, un arresto domiciliare, quattro obblighi di dimora nel comune di residenza e una sospensione dal pubblico esercizio: destinatario dell’obbligo di dimora è anche il direttore sanitario di un ospedale della provincia di Napoli. Oltre alle misure cautelari sono state eseguite 53 perquisizioni personali e domicialiari su persone fisiche, giuridiche e ospedali.
Leggi il seguito

Sportello dei consumatori

 

 Apre ad Artena lo sportello per la tutela dei consumatori. Il servizio è stato attivato dal
 Comune grazie ad un finaziamento della Provincia di Roma.
 L’assessore Augusto Angelini spiega “Lo sportello dei consumatori permetterà ai cittadini di 
 presentare reclami o semplicemente avere consigli sulle procedure da adottare in caso di
 difficoltà con trasporti, servizi bancari, sanità, comercio, turismo, telefonia, gas, energia elettrica, acqua, tributi e tariffe”.
 
Leggi il seguito