Gli Attori del Turbogas (ASCA)

(ASCA) – Roma, 25 mar – Seci Energia, sub holding del settore energetico del Gruppo Industriale Maccaferri, ed Avio, gruppo leader nella propulsione aerospaziale, hanno costituito Termica Colleferro spa per realizzare e gestire una centrale termoelettrica di cogenerazione ad alto rendimento della potenza di 40 MWe a Colleferro, in provincia di Roma. Questo nuovo impianto e’ destinato a sostituire quello attualmente in funzione nel comprensorio industriale Avio e fornira’ energia anche per altri insediamenti industriali sul territorio. La newCo Termica Colleferro, controllata per il 60% da Seci Energia e partecipata per il 40% da Avio, e’ gia’ subentrata nella conduzione della centrale attualmente in uso. L’apertura del cantiere per la costruzione della nuova centrale e’ previsto nel prossimo mese di aprile, mentre l’avvio dell’esercizio commerciale avverra’, presumibilmente, nel gennaio 2012. ”L’obiettivo della joint venture – spiega Raimondo Cinti amministratore delegato di Seci Energia e presidente della Termica Colleferro – e’ quello di realizzare una centrale termoelettrica di cogenerazione che assicuri l’intero fabbisogno di energia elettrica e di energia termica (vapore) al comprensorio industriale di Colleferro. L’energia elettrica eccedentaria verra’ ceduta alla Rete di Trasmissione Nazionale. L’impianto – prosegue il presidente – e’ dimensionato per sostenere futuri sviluppi dell’area come, per esempio, la costruzione di un impianto di teleriscaldamento.” Il progetto della centrale e’ stato sviluppato dai due partner industriali con una particolare attenzione sia alle risorse energetiche del territorio che all’impatto sull’ambiente. Infine, grazie alla sua configurazione a ciclo combinato, alimentato a gas naturale, e’ possibile ottenere la massima efficienza e flessibilita’. La nuova centrale di cogenerazione, una volta in esercizio, sara’ in grado di produrre 300 GWh/anno di energia elettrica e 110 GWh/anno di energia termica. L’investimento complessivo e’ di circa 42 milioni di euro. Il finanziamento dell’investimento e’ assicurato da un pool di istituti bancari: Banca Popolare di Verona, Cariparma, BPM, UGF e Cassa di Risparmio di Ravenna. ”Siamo molto soddisfatti – conclude Gaetano Maccaferri, presidente di Seci Energia – per l’avvio dei lavori di questo nuovo impianto – tecnologicamente innovativo – perche’ rientra nelle strategie di sviluppo che Seci Energia ha perseguito in questi anni: implementare la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, valorizzare gli investimenti e consolidare la presenza, come player di settore tenendo, sempre, al centro del proprio business lo sviluppo di un sistema energetico sostenibile a tutela del territorio e dell’ambiente. Seguendo questa impostazione, in questi mesi e’ stato anche presentato un progetto per realizzare, all’interno dello stesso comprensorio, un impianto fotovoltaico da 10 MWp, per una produzione di energia elettrica rinnovabile di 12.000 MWh/anno e 6.000 tonn/anno evitate di CO2”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: