Come controllare l’auto prima di partire per le vacanze

Se state per partire per le vacanze e prevedete di mettervi in viaggio in auto, è importante, a prescindere dalla durata del viaggio, verificare che la vostra macchina sia in buono stato. Spesso basta eseguire solo pochi controlli, che consentono di mettere sulla strada un veicolo efficiente e sicuro, e di partire senza altri pensieri che quello di godersi il meritato riposo!
Di seguito, vi elencherò una serie di cose da verificare facilmente esenza eccessiva perdita di tempo, specie se provvederete da soli, il che è molto meno difficile di quel che sembra, soprattutto se siete ancora in possesso del manuale della vostra auto, che è sempre utile in questi casi.

Per prima cosa, assicuratevi che il livello dei liquidi sia adeguato, e in particolare controllate:

l’olio del motore

E’ un controllo indispensabile, da effettuare in genere ogni 2000 chilometri circa, e facilmente eseguibile senza l’intervento di un meccanico. Se quest’anno non avete mai verificato l’olio, prima di partire per le vacanze dovete farlo per forza. Ricordatevi che per controllare il livello dell’olio è necessario che l’auto sia in piano (non in discesa, per ovvi motivi) e il motore sia freddo, quindi far verificare il livello dell’olio alla prima vostra sosta, dal benzinaio sull’autostrada, non è proprio un’ottima idea. Fatelo prima di partire: estraete l’astina di controllo dal serbatoio dell’olio, pulitela e rimettetela dentro, rabboccando eventualmente l’olio ancora presente nel serbatoio senza però superare il livello massimo consentito (sull’astina c’è un anello giallo che indica proprio il livello massimo di olio inseribile, non andate oltre). E’ preferibile usare sempre lo stesso tipo di olio.

il liquido di raffreddamento

In genere il liquido di raffreddamento va cambiato ogni 2-3 anni. Se non vi sembra di aver sentito parlare di liquido di raffreddamento in quest’ultimo periodo, un controllo va fatto. Nel vano motore c’è un vaso di espansione… ok, troppo difficile: il meccanico può darvi una mano. Anche qui, ricordate: il controllo va effettuato a motore freddo.

il liquido dei freni

Controllo piuttosto facile, visto che il liquido è contenuto in un serbatoio trasparente, quindi se è troppo poco, si vede ad occhio. E va rabboccato. E a proposito di freni, in generale prima di partire vi consiglio anche un controllino allo spessore delle pastiglie, che con la guida city si usurano facilmente, e allo stato di usura dei dischi: i quali, come le pastiglie, funzionano sempre, e avvisano della loro fine solo all’ultimo, con fastidiosi stridii. Non rischiate.

il liquido dei tergicristalli

Spesso al liquido dei tergicristalli non ci si pensa, poi si arriva in spiaggia, il vetro davanti si riempie di salsedine e sabbia, e per poter ripartire a fine giornata in direzione dell’albergo si deve sacrificare l’ultima sorsata della bottiglia d’acqua acquistata al bar per 4 euro. Se non vi è mai capitato quanto appena descritto, andate al paragrafo successivo. Sennò, ricordatevi di rabboccare il liquido dei tergicristalli! Già che parliamo di tergicristalli, prima di partire ricordatevi anche di verificare lo stato delle spazzole: se non sono in buone condizioni, vanno cambiate. Quasi tutti i tergicristalli si possono ormai reperire anche nei supermercati più forniti, ma se non doveste trovarli, sappiate che sono venduti anche nelle stazioni di servizio.

Altro controllo indispensabile, alle gomme:

pneumatici (pressione e battistrada)

Dei pneumatici si devono controllare l’usura, la convergenza, la pressione, che trovate riportata sul libretto (non fidatevi di quanto è scritto sulla gomma stessa, consultate sempre il manuale dell’auto per questo tipo di dati). La verifica di questi tre parametri va sempre fatta a pneumatici freddi. Attenzione anche all’usura del battistrada: con un battistrada usurato l’aderenza sull’asfalto è prossima a nulla.

Infine, controllate che tutte le luci, fanali e fanalini dell’auto si accendano regolarmente, sostituendo le lampadine eventualmente fulminate. Sarebbe buona norma anche controllare l’altezza del fascio luminoso degli anabbaglianti quando la macchina è carica, e regolare di conseguenza. Chiedo troppo? Ne va della vostra sicurezza, fare uno sforzo in più ne vale la pena!

Ultimissima cosa, spesso trascurata: il giorno prima di partire, lavate la macchina! Se non ne avete voglia, lavate almeno i vetri, per una migliore visibilità. E caricate la macchina il meno possibile. Se siete in dubbio che una cosa vi serva davvero, là dove state andando, non la portate: una macchina stracarica vi farà consumare più benzina inutilmente. E ora, si parte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: