Comunicato politico numero ventitre

 

Riportiamo direttamente dal blog di Beppe Grillo

“Le Liste a Cinque Stelle hanno ottenuto 23 consiglieri comunali, 6 consiglieri di circoscrizione e 4 capo coalizione di liste a cui si sono associate. Si erano presentate 64 liste in altrettanti Comuni. In circa un Comune su due c’è ADESSO un rappresentante a Cinque Stelle in consiglio comunale. La Lista con la maggior percentuale di votanti è stata Monte San Pietro con il 15,80%. In capoluoghi di provincia come Bologna, Pesaro, Reggio nell’Emilia, Modena, Cesena, Livorno, Ferrara, Empoli le Cinque Stelle hanno superato il 3%. Senza fondi, televisioni, giornali. Con l’ostilità dei partiti, tra questi il PDmenoelle in prima fila. L’elenco degli eletti sarà pubblicato nell’area delle Liste presente nel blog con la loro email per poterli contattare. Se le Liste a Cinque Stelle si fossero presentate in tutti i Comuni forse avremmo 3.000 consiglieri.

Terrò un incontro con i neo consiglieri comunali entro l’estate per aiutarli nell’applicazione del programma della Carta di Firenze. Insieme a me ci saranno esperti di comunicazione, di bilancio comunale e di rinnovabili. Il blog sarà una finestra permanente aperta sulle attività e le denunce dei consiglieri. La rete sociale tra tutti coloro che hanno aderito alle Liste sarà sviluppata. E’ un primo passo del movimento che ha fatto eleggere anche due eurodeputati indipendenti a Bruxelles, Sonia Alfano e Luigi De Magistris, con centinaia di migliaia di voti. Stiamo arrivando, lenti, lenti, ma inesorabili, come la Rete. Il prossimo anno ci saranno le Regionali. Dopo i Comuni, le Regioni a Cinque Stelle. E dopo le Regioni, uno Stato a Cinque Stelle. Il nostro Stato, oggi occupato da dipendenti di cui siamo diventati servi. Un Parlamento Pulito è un nostro diritto, 350.000 firme sono arrivate in commissione Affari Costituzionali. Ora la proposta di legge che prevede l’ineleggibilità di condannati in via definitiva, di parlamentari con due mandati e l’introduzione della preferenza DEVE arrivare in Senato e ci arriverà. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: