Consigli per un Corretto Compostaggio!!

Individuate nel vostro giardino una zona pianeggiante, con fondo naturale (evitate superfici impermeabili, coperte cioè da asfalto, cemento o pietre) affinché i microrganismi del terreno possano penetrare senza difficoltà nel cumulo del compost…

Raccogliete i rifiuti nella zona di compostaggio per tre-quattro settimane, separando i materiali più grossolani da quelli a struttura più fine. È importante accumulare rami e sterpi secchi in quantità sufficiente per creare una base dello spessore di 10-20 cm e dell’estensione di circa 1,5 x 1,5 m. Questo fondo di materiale asciutto impedirà la formazione d’umidità e i ristagni d’acqua, oltre a favorire la circolazione dell’aria.

 

Aggiungete quindi i materiali di rifiuto grossolani opportunamente mischiati con quelli a struttura più fine, formando un cumulo alto all’incirca 1,5 m. Potete eventualmente mescolare alla massa qualche badile di compost pronto o semipronto, al fine di accelerare il processo di decomposizione dei rifiuti.

Riversate i rifiuti di cucina e le erbacce al centro del cumulo: all’interno della massa in decomposizione si creano temperature elevate che uccidono eventuali agenti e germi patogeni.

Se la massa non viene mai rivoltata, il compost è maturo dopo 6-12 mesi. Prima dell’impiego, eliminate dalla massa i rami ancora integri o setacciate il compost pronto (servendovi degli appositi setacci in commercio o di una rete a maglie sufficientemente larghe). Gli avanzi della setacciatura possono essere utilizzati come materiale di base per produrre del nuovo compost.

Rivoltando regolarmente la massa, si evitano odori sgradevoli e parassiti, mentre il compost si forma più rapidamente e risulta di migliore qualità.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: