Sblocca cantieri

Grazie alla norma inserita nel decreto Sblocca Cantieri, che consente di mettere a gara anche quelle concessioni autostradali scadute riguardanti infrastrutture su cui ci siano in corso progettazioni di lavori, siamo in grado di far partire subito due gare che, insieme, valgono 1,7 miliardi di euro di investimenti. 

Si tratta della procedura di gara per l’affidamento della concessione di Ativa (Torino-Ivrea-Quincinetto), scaduta nel 2016, e di Satap (A21 – Torino Piacenza), scaduta nel 2017, per un valore di 900 milioni di euro di investimenti complessivi. E della gara per le concessioni di Salt e di Autostrada dei Fiori, per un valore di circa 800 milioni di euro di investimenti complessivi. 

In questo modo si evitano continue proroghe di concessioni scadute da anni e si consente, senza vantaggi competitivi per alcun soggetto, l’immediato sblocco degli investimenti finalizzati anche ad urgenti interventi di messa in sicurezza sulle tratte autostradali.

Danilo Toninelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: