Scandalo ARPA, preoccupazione tra gli agricoltori della valle del sacco

Gli agricoltori della Valle del Sacco ed i semplici contadini ora temono per la loro incolumita’ e per quella dei loro animali. Lo scandalo dell’Arpa che ha portato all’arresto del direttore della sede di Frosinone ha visto falsificare i dati relativi all’inquinamento causato dalle tante industrie al fiume Sacco ed…alle zone circostanti.

 

 

 


 

Per questo motivo ieri ed oggi a Ceccano si stanno svolgendo degli incontri, dei sit-in da parte di allevatori, agricoltori e residenti che parlano di incremento delle malattie tumorali e del sangue negli ultimi 10 anni. “L’organo di controllo del nostro territorio – spiegano allevatori ed agricoltori – ha dimostrato di non aver rispetto sia della nostra incolumita’ che di quella di coloro che acquistano i nostri prodotti”. L’ex direttore dell’Arpa, Antonio Addimanni, e’ stato arrestato la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Frosinone per aver falsificato alcuni risultati inerenti prelievi effettuati nei depuratori di tante aziende industriali. L’ARPA tenta comunque la difesa d’ufficio in un comunicato in cui si legge: “i gravi fatti attribuiti dalla Magistratura ai singoli operatori di ARPA Lazio di Frosinone non debbono svilire l’attività che comunque l’Agenzia nel suo complesso svolge a tutela dell’ambiente. Non è l’organo di controllo che non ha rispetto dell’incolumità dei cittadini – chiosa il Commissario Straordinario di ARPA Lazio Corrado Carrubba – bensì singole persone che risponderanno del loro operato. Fortunatamente l’operato di ARPA Lazio è diviso tra vari centri di responsabilità, come nel caso del fiume Sacco, dove i controlli e le analisi sono svolti in gran parte anche dalla Sezione Provinciale ARPA di Roma”. ARPA Lazio ricorda inoltre che da ormai tre anni è in corso una importante opera di rafforzamento della struttura del frusinate e che da allora il dirigente inquisito e attualmente arrestato, non era più a capo dei servizi analitici; infatti dalla seconda parte del 2007 il laboratorio di Frosinone è stato affidato ad altri dirigenti nominati dall’attuale Direzione Generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: